Aria sana e pulita! è il nostro motto da più di 30 anni

10.12.2019
La disinfezione dell'aria all'interno di strutture comunitarie (scuole, ospedali, uffici) è molto importante, questo consente di evitare la diffusione di virus e microbi che sono spesso causa di infezioni più o meno gravi.
L’applicazione di apparecchi a raggi UV-C consente un miglioramento delle condizioni di vita degli occupanti dei locali, disinfettando l’aria e mantenendo i componenti del sistema di aria condizionata puliti ed efficienti, senza l'uso di prodotti chimici e tenendo sotto controllo il consumo di energia e di acqua. 
Le chiavi per la continuità delle prestazioni HVAC sono la pulizia delle batterie di raffreddamento, delle vaschette di drenaggio e di altri componenti "umidi".
Pensando ad una situazione priva di prodotti UV-C tutte le componenti definite “umide”, con il tempo e la scarsa pulizia, vengono rivestite di biofilm e composti organici. Questi prodotti, risultanti dalla scarsa pulizia, si diffondono attraverso le condotte dell’aria all’interno dell’edificio.
Quando muffe, biofilm e altri composti organici si accumulano:
- L'aria all'interno delle condotte subisce un peggioramento in termini di qualità. Si sviluppano cattivi odori e la diffusione di irritanti respiratori, agenti patogeni (#coronavirus) e allergeni.
- Il flusso d'aria attraverso le batterie diventa limitato a causa delle incrostazioni, ciò comporta una riduzione del comfort e delle prestazioni energetiche. 
- La durata delle apparecchiature e dei materiali si riduce e i requisiti di manutenzione aumentano.
Tutti questi elementi minacciano le "tre E" di un edificio: Energia, Efficienza ed Economia… il comune denominatore per la realizzazione di un edifico ecosostenibile.
L'illuminazione a raggi ultravioletti (UV-C) è una tecnologia che risponde al mantenimento della pulizia dei componenti HVAC, alla riduzione dell’uso di prodotti chimici controllando il consumo di energia e acqua.
L'UV-C aiuta a mantenere o, in retrofit, a migliorare significativamente l'IAQ. L'applicazione dell'UV previene la formazione e riduce la diffusione di diverse categorie di organismi, che possono crescere e/o diffondersi nei moderni sistemi di trattamento dell'aria. Questi includono agenti patogeni (virus, batteri e funghi, che possono causare una serie di malattie), allergeni (batteri e muffe, che possono causare rinite allergica, asma, febbre umidificatore e polmonite da ipersensibilità), e tossine (endotossine e micotossine, che possono causare una varietà di effetti tossici, irritazione e odori).
Secondo ASHRAE e la U.S. General Services Administration(pg.127), i raggi UV-C prevengono la "crescita e il trasferimento" microbico negli spazi abitativi.
Gli apparecchi a raggi ultravioletti Light Progress risolvono tutti questi problemi di igiene ed efficienza per saperne di più consulta il link https://hvac.lightprogress.it/it/

F.A.Q.

I raggi ultravioletti sono onde elettromagnetiche che fanno parte della luce. Le onde elettromagnetiche si suddividono in tre principali fasce di lunghezza d'onda, espressa in nanometri, nm: Raggi ultravioletti (UV) 100-400 nm Raggi visibili (luce) 400-700 nm Raggi infrarossi (IR) 700-800.000 nm I raggi UV sono a loro volta identificati in tre bande:

  • UV-A (315-400 nm) con proprietà abbronzanti;
  • UV-B (280-315 nm) con proprietà terapeutiche e di sintesi della vitamina "D";
  • UV-C (100-280 nm) con proprietà germicida.

I raggi UV-C (100-280 nm) hanno forte effetto germicida e presentano la massima efficacia in corrispondenza della lunghezza d'onda di 265 nm. L'effetto germicida delle radiazioni UV-C si estende a batteri, virus, spore, funghi muffe ed acari; esso è dovuto soprattutto all'effetto distruttivo esercitato dalle radiazioni UV-C sul loro DNA; i raggi UV-C infatti danneggiano il loro apparato riproduttivo impedendone la replicazione.

Batteri Virus, Spore Funghi, Muffe ed Acari, sono tutti sensibili, quindi eliminabili, con i raggi UV-C. I microbi non possono acquisire resistenza ai raggi UV-C, cosa che avviene con l'uso dei disinfettanti chimici e antibiotici. I raggi UV sono ecologici. Con l'utilizzo dei normali disinfettanti è inevitabile l'inquinamento ambientale. Esiste inoltre il pericolo di gravi rischi che possono verificarsi per inalazione diretta dei vapori oppure per ingestione di prodotti alimentari inquinati da un eventuale contatto con gli stessi disinfettanti di origine chimica. Dove non è possibile eliminare l'uso dei disinfettanti chimici (industrie alimentari, Farmaceutiche, Sanità, etc) l'uso dei raggi ultravioletti nella disinfezione permette di ridurne le quantità con un notevole risparmio economico ed una maggiore attenzione all'ambiente, mantenendo e quasi sempre migliorando il grado di disinfezione. Gli apparecchi a raggi UV-C possono essere installati su ambienti e macchinari ed essere programmati per mantenere lo stesso grado di disinfezione giorno e notte garantendo condizioni ideali dal punto di vista igienico senza alti e bassi. Al contrario disinfettanti chimici svolgono la loro azione con la massima efficacia solo al momento del loro uso. Con l'impiego degli apparecchi equipaggiati LIGHT PROGRESS i costi di esercizio sono esigui; possiamo affermare che un impianto UV-C “LIGHT PROGRESS” non richiede manutenzione, se non per il normale ricambio delle lampade. Il rapporto costo/benefici è da considerarsi ottimo; gli apparecchi sono potenti e di notevole durata. Per questo la distruzione dei germi mediante gli UV-C, in confronto (od in interazione) agli altri sistemi, risulta di basso costo e di notevole effetto.

I raggi UV-C funzionano davvero, se applicati correttamente e con le dovute precauzioni. La differenza fra un progetto di qualità e una applicazione senza risultati è data dalla profonda conoscenza dell'argomento e dall'esperienza acquisita nel tempo. Dal 1987 Light Progress realizza progetti di successo in tutto il mondo e ha acquisito una clientela costituita da Società importanti in tutti i settori che necessitano di condizioni igieniche verificate per generare prodotti e servizi di qualità.